Rinnovare la casa e adeguarla alle nuove normative sul risparmio energetico, ma anche solo per svecchiarla da arredi obsoleti, è una tendenza degli ultimi anni. Infatti, se prima si preferiva acquistare una casa nuova, anche a causa della crisi e della difficoltà di accedere a mutui con cifre importanti, gli italiani hanno iniziato a riscoprire l’utilità delle ristrutturazioni, ma soprattutto la loro convenienza. Quello che però fa notizia è che in questi ultimi mesi, gli italiani hanno preferito richiedere un prestito ristrutturazione invece che un mutuo, soprattutto per piccole ristrutturazioni.

Una ricerca che mostra le nuove tendenze sui prestiti

Secondo una ricerca svolta dal portale Calcoloprestito.org, gli italiani nel periodo incluso tra il 1 Gennaio e il 30 Marzo del 2017 hanno preferito richiedere dei prestiti per le piccole ristrutturazioni invece che un mutuo. I dati mostrano come la richiesta di prestiti, per il 26,92%, è motivata dalla necessità di ristrutturare la casa. Si tratta per lo più di piccole ristrutturazioni che, evidentemente, a conti fatti, sono più convenienti rispetto all’acquisto di una nuova casa.

In realtà questa situazione non dovrebbe stupire dato che, nonostante il calo significativo dei prezzi dell’ultimo mese, a Casale Monferrato per un appartamento sono richiesti circa 1000 euro al metro quadrato, quindi un appartamento di 80 mq verrebbe a costare attorno agli 80 mila euro, ma ci sono poi da aggiungere le varie spese notarili, mentre una ristrutturazione può oscillare dai 10 mila ai 40 mila euro a seconda dei lavori da effettuare, ovviamente anche in questo caso sono da aggiungere le spese notarili.

Perché si preferiscono i prestiti ai mutui

A stupire però è la tendenza della preferenza accordata ai prestiti invece che ai mutui, nonostante questi ultimi, in riferimento alle ristrutturazioni, abbiano senza dubbio dei tassi convenienti. La motivazione più logica è che nonostante tutte le nuove agevolazioni, per la richiesta di un mutuo, anche di una cifra modesta, ci sono sempre troppi vincoli, e lo si può capire bene se si osserva chi ha fatto richiesta di prestiti per le ristrutturazioni della casa: i giovani.

I giovani che per la maggior parte non possono dare le garanzie per la richiesta di un mutuo, per ristrutturare la casa optano per la richiesta di un prestito. La cifra media richiesta si aggira attorno ai 12 mila euro e per il 31,06% l’età media dei richiedenti si attesta attorno ai 35 anni. La cifra viene utilizzata per lo più per la ristrutturazione degli impianti per un minor consumo energetico e un minor impatto sull’ambiente, tematica particolarmente cara ai giovani, soprattutto in una zona sensibile come quella di Casale Monferrato.

Non va dimenticato poi che per le ristrutturazioni sono previste delle detrazioni fiscali da parte dello Stato


Lascia un commento

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com