Ecco un articolo per spiega come richiedere un prestito per acquistare la macchina.

La macchina oggi è un mezzo di trasporto a cui è difficile fare a meno, ma spesso i risparmi messi da parte non bastano e quindi serve richiedere un prestito per acquistare la macchina.

Il finanziamento è la via più utilizzata per acquista una macchina ed è possibile scegliere tra prestito personale e cessione del quinto. Oggi, molto in crescita anche il prestito tra privati.

Prestito personale o cessione del quinto per acquistare la macchina?

Il finanziamento tramite prestito personale consente di riceve denaro da una banca, un istituto finanziario o da un punto vendita ed è legato alla persona, al contraente che firma il contratto e che si assume la responsabilità dei pagamenti, e non richiede garanzie come invece per il mutuo. I pagamenti avvengono con bollettini postali o con addebito su conto corrente. Per ottenere un prestito personale occorrono il profilo di credito, il rapporto di credito, i dati anagrafici e le informazioni sulla posizione lavorativa del richiedente. La domanda di prestito viene valutata dalla banca o dall’istituto finanziario in base ai dati forniti dalla Centrale Rischi, ed ove non vi siano intoppi si arriva al contratto di prestito, cioè all’accordo tra il soggetto e l’istituto di credito, che include la somma del prestito, le modalità in cui verrà erogato, l’ammontare del tasso di interesse applicato su ogni rata, il numero e l’importo di ogni singola rata il Taeg e il Tan.

Il finanziamento tramite prestito finalizzato (o rateale) è invece legato al bene che si sta per acquistare (in questo caso l’auto) e va quindi chiesta al punto vendita del bene (in questo caso tipicamente una concessionaria). La somma di denaro del prestito si paga esclusivamente a rate.

Il finanziamento tramite cessione del quinto prevede la trattenuta di un quinto dello stipendio per ripagare la somma dovuta, può essere richiesto da dipendenti pubblici e privati, sia con contratto a tempo determinato che indeteminato, nonché dai pensionati e prevede la restituzione della somma dovuta attraverso rate mensili, a tasso fisso, trattenute dalla pensione o dallo stipendio. Nella cessione del quinto è il datore di lavoro/ente pensionistico ad interfacciarsi con l’istituto di credito e la rata viene automaticamente addebitata in busta paga o sul cedolino della pensione, pertanto occorrono: un documento d’identità valido, il codice fiscale, l’ultima busta paga o il cedolino della pensione, la certificazione unica per i lavoratori dipendenti.

Gli interessi in un prestito per acquisto macchina

L’acquisto tramite prestito comporta interessi che di norma figurano già nel preventivo della compravendita (quando si è deciso di non comprare cash). Il Tasso annuo nominale (Tan) è la percentuale d’interesse annuo applicato alla somma concessa in prestito e non contiene tutte le spese accessorie per il finanziamento. Il vero indicatore del costo del finanziamento è il Taeg, che include il tasso di interessi e il costo delle spese accessorie.

Il tasso zero riguarda il Tan ma non il Taeg e dunque un prestito a tasso zero non significa che non vi siano spese accessorie da pagare. Il tasso zero, inoltre, comporta la sottoscrizione di un polizia furto e incendio.


Lascia un commento

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com