class="post-template-default single single-post postid-52724 single-format-standard wp-custom-logo wp-embed-responsive sek-hide-rc-badge col-3cm boxed topbar-enabled header-desktop-sticky header-mobile-sticky unknown">

Facebook al lavoro sul suo Bitcoin, contatti con Visa e Mastercard

Facebook al lavoro sul suo Bitcoin, contatti con Visa e Mastercard
Dopo le prime indiscrezioni di dicembre, proseguono i sondaggi di Facebook presso numerose società di servizi finanziari e di e-commerce per garantire un supporto alla criptovaluta che il social network starebbe mettendo a punto. Lo scrive il Wall Street Journal citando Visa e Mastercard fra le società contattate da Facebook. In questa fase il social network si starebbe assicurando che la nuova moneta possa essere accettata dai maggiori siti per gli acquisti online – con la possibilità di integrare il sistema di pagamento anche su siti web di terze parti, allo stesso modo dei login attraverso le credenziali Facebook già disponibili oggi per registrarsi su alcuni portali.
Secondo i piani della società, la criptovaluta “di bandiera” potrebbe essere utilizzata anche per il pagamento delle campagne pubblicitarie ospitate sulla stessa piattaforma sociale. Project Libra, questo il nome dell’iniziativa della società fondata da Mark Zuckerberg, prevede non solo la costituzione di una moneta digitale basata sulla tecnologia Blockchain (come il Bitcoin), ma anche un’integrazione con la app di messaggistica istantanea Whatsapp (di proprietà Facebook) che consentirebbe l’invio di denaro in modo semplice e veloce.
La principale differenza fra le criptovalute ad oggi note e quella in corso di elaborazione da parte di Facebook sarebbe la relativa stabilità del suo valore, che sarebbe ancorato a quello del dollaro americano.
La strategia di fondo dell’iniziativa è quella di integrare Facebook a siti di e-commerce, attraverso il nuovo sistema di pagamenti, al fine incentivare gli investimenti degli inserzionisti pubblicitari sulla piattaforma social.
L’articolo Facebook al lavoro sul suo Bitcoin, contatti con Visa e Mastercard sembra essere il primo su Wall Street Italia.

Potrebbero interessarti anche...