Manovra non convince la Commissione Ue, in arrivo giudizio negativo
La manovra del governo Lega-M5S non convince la Commissione U, che si mostra scettica sulle riforme portate avanti dall’esecutivo italiano. Investimenti fermi, una ‘quotacento’ che non farà crescere l’occupazione, un aumento dei consumi dovuto al reddito di cittadinanza limitato allo 0,15%. Queste sarebbero le principali considerazioni formulate dall’esecutivo Ue, nel rapporto sull’Italia che sarà reso noto oggi.
Secondo quanto appreso dall‘Ansa, dal documento emerge un giudizio negativo sulla situazione economica poiché, per Bruxelles, gli interventi messi in campo non sosterranno la crescita ma potrebbero invece far aumentare il debito.

In base alle anticipazioni dell’Agi, la Commissione europea oggi dovrebbe mettere l’Italia sotto monitoraggio per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi, adottando un “rapporto paese” particolarmente critico delle misure contenute nella manovra del governo.
Secondo la Commissione, non solo c’è stato uno “stallo” sulle riforme, ma anche una retromarcia rispetto a quanto approvato in passato. “Quota 100” avrebbe un impatto negativo sulla sostenibilità dei conti pubblici. L’efficacia del reddito di cittadinanza sarebbe messa in dubbio dall’impreparazione dei centri per l’impiego.

Secondo il Country Report (Rapporto paese) sull’Italia, gli squilibri macro-economici potrebbero “peggiorare”, in particolare con il rischio di un aumento del debito pubblico che si somma alle debolezze strutturali dell’economia.
L’articolo Manovra non convince la Commissione Ue, in arrivo giudizio negativo sembra essere il primo su Wall Street Italia.

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com