Mercati: tra “spiriti animali” e la Fed, S&P 500 arriverà a 3 mila punti
Una ripresa della crescita globale, la fine della guerra commerciale e un altro anno all’insegna dei buyback dovrebbero portare l‘indice S&P 500 a 3.000 punti quest’anno. La previsione è degli analisti di JP Morgan secondo cui la stagione degli utili del primo trimestre si concluderà con una crescita del 2-3% per l’S & P 500 invece di un calo come previsto dal consensus. Gli analisti dicono anche che i riacquisti di azioni dovrebbero continuare a salire a 850 miliardi di dollari, un record, e questo dovrebbe aiutare a incrementare i guadagni e i prezzi delle azioni.
“Prevediamo che i fondamentali miglioreranno grazie a una crescita globale più forte”.
Così in una nota gli analisti. Ieri l’S&P500 è stato scambiato vicino ai livelli record, dopo aver chiuso martedì a un nuovo massimo di 2.933. Per Wall Street l’obiettivo è che arrivi da 2.750 a 3.200 a fine anno. Ma il rally del mercato azionario a un livello record è in gran parte dovuto alla Fed e gli esperti dicono che “spiriti animali” potrebbero mandarlo ancora più in alto. e chiusure record degli ultimi giorni sono sì dovute ad una serie di trimestrali positive, da Coca-Cola, United Technologies, Twitter, fino a Hasbro e Lockheed Martin tanto che oltre il 78% degli utili S&P 500 ha superato le previsioni di Wall Street questo trimestre.
Ma se queste trimestrali hanno dato la spinta finale, è davvero la Federal Reserve che ha portato le azioni a livelli record. Gli investitori dovrebbero ringraziare la Federal Reserve per aver catalizzato l’impennata del mercato 2019, la più forte all’inizio dell’anno dal 1987. Il rally in corso infatti risale ai commenti del presidente della Fed Jerome Powell del 4 gennaio, sulla scia di un’importante svendita della vigilia di Natale che ha spinto le azioni statunitensi sull’orlo di un mercato ribassista. Il governatore ha sottolineato che la banca centrale è disposta a riconsiderare il suo piano di inasprimento monetario. E da lì iniziò il rimbalzo. Poi, quando la Fed ha dichiarato a marzo che non aumenterà i tassi d’interesse per il resto del 2019, il rally è continuato.
Ora, mentre gli investitori si godono il livello record, lo scetticismo persiste. “La grande domanda rivolta agli investitori è se l’S & P 500 segnerà il suo terzo grande successo ma questa volta sarà diverso?” Neil Wilson, il principale analista di mercato di Markets.com, ha puntato l’attenzione sugli spiriti animali.
“C’è un nuovo slancio per spingere il mercato più in alto da qui? Abbiamo gli spiriti animali?”
L’articolo Mercati: tra “spiriti animali” e la Fed, S&P 500 arriverà a 3 mila punti sembra essere il primo su Wall Street Italia.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com