class="post-template-default single single-post postid-1111 single-format-standard wp-custom-logo wp-embed-responsive sek-hide-rc-badge col-3cm boxed topbar-enabled header-desktop-sticky header-mobile-sticky unknown">

I mutui negli anni 80

Agli inizi degli anni 80 i BOT rendevano anche oltre il 20%? Ma l’inflazione era spaventosa. I tassi dei mutui anni 80 erano anche al 17%

Sono passati oltre 30 anni e le cose sono drasticamente cambiate, in termini reali forse ora stiamo anche meglio, ma molti rimpiangono quegli anni forse d’incoscienza ma molto più sereni di quelli attuali.

Infatti negli anni 80 gli italiani investivamo tranquillamente in BOT, senza problemi di spread e spettri di default. Spesso circolavano voci su possibili congelamenti ma erano più le banche a paventare la cosa per far sottoscriverei loro contratti.

Su finanzaonline.com abbiamo trovato questa tabella circa i rendimenti dei BOT negli anni 80. Un pezzo di storia che merita di non finire nell’oblio.

mutui anni 80

 

Quanto rendono oggi i BOT?

Oggi i bot ora rendono meno (di poco) dell’inflazione.
Con le dimensioni dei debiti che ci sono oggi, se dovessero tornare tassi reali come quelli di allora in meno di un anno si finisce tutti in default, non solo noi ma anche USA, Giappone, e molti altri paesi, PIGS o non PIGS

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento