Come richiedere un prestito se hai la partita iva? Fino a qualche anno fa per coloro che non possedevano un reddito dimostrabile riuscire ad ottenere un finanziamento poteva rivelarsi particolarmente difficile.

Oggi, fortunatamente, la situazione è molto cambiata per chi chiede un prestito con partita iva.

Finanziarie e banche si sono adeguate al mondo del lavoro attuale, mettendo a punto una vasta gamma di soluzioni di prestiti per partita IVA, per i liberi professionisti e per tutti i clienti interessati a richiedere un credito aggiuntivo pur non avendo un’occupazione fissa.

A livello generale un prestito per i lavoratori autonomi non si differenzia molto dalle forme più tradizionali di finanziamento, a patto che ogni cliente possessore di partita iva, dimostri la propria solidità creditizia attraverso la documentazione richiesta, che varia da istituto a istituto.

Documentazione richiesta per prestito con partita iva

In generale, sarà indispensabile presentare l’ultima dichiarazione dei redditi tramite il modello unico o il 730 mentre solamente in alcuni casi è richiesta la figura di un garante. Di base è importante ricordare che l’unico prodotto da cui sono escluse queste categorie risulta essere la cessione del quinto, proprio per le sue specifiche peculiarità.

Offerta prestito con partita iva

Numerose, sono le proposte di credito presenti oggi sul mercato per chi chiede un finanziamento con partita iva.

Prestiti Unicredit con partita iva

Interessanti sono le offerte di Unicredit che ha studiato soluzioni specifiche di finanziamento per i liberi professionisti che sono alla ricerca di una liquidità extra per far fronte ad alcune spese.
Valore Professioni è l’interessante progetto realizzato da Unicredit in collaborazione con Confprofessioni con lo scopo di fornire un concreto sostegno economico a coloro che lavorano nel mondo delle libere professioni.
Oltre ai più tradizionali finanziamenti, fino ad un massimo di 10 mila euro, l’interessato potrà valutare la possibilità di richiedere un anticipo parcelle, per le somme connesse alle prestazioni erogate, oppure un anticipo crediti e contratti, per le richieste di liquidità necessaria collegate alle prestazioni erogate verso la pubblica amministrazione.


Lascia un commento

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com