Trump fa causa a Deutsche Bank e Capital One

Trump fa causa a Deutsche Bank e Capital One
Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, tre dei suoi figli e la Trump Organization avrebbero citato in giudizio Deutsche Bank e Capital One, nel tentativo di impedirgli di rispondere alle citazioni e alle indagini del Congresso. È quanto riporta la CNBC, ricordando che all’inizio di aprile, infatti, la Camera ha emesso un mandato di comparizione nei confronti dell’istituto tedesco contro il quale si è scagliata l’intera squadra del Presidente.
Secondo i legali di Trump, le indagini che hanno coinvolto anche Deutsche Bank sarebbero state avviate con il solo scopo di recare danno alla presidenza.
“Questo caso coinvolge citazioni congressuali che non hanno uno scopo legittimo né lecito. Le citazioni sono state emesse per tormentare il Presidente Donald J. Trump, per frugare in ogni aspetto delle sue finanze personali, nelle sue attività e tra le informazioni private del presidente e della sua famiglia”.
L’obiettivo degli avvocati sarà ora quello di ottenere dal tribunale la dichiarazione di invalidità e annullamento delle citazioni del Congresso.
Il rapporto di lunga data di Deutsche Bank con Donald Trump è un elemento centrale dell’inchiesta. Negli ultimi due decenni, la banca tedesca è stata l’unica grande banca intenzionata a fare affari con l’inquilino della Casa Bianca, che ha alle spalle una lunga storia di insolvenze e fallimenti. Prima di diventare presidente, secondo recenti indiscrezioni pubblicate dal New York Times, la banca avrebbe prestato a Trump circa 2 miliardi di dollari.
L’articolo Trump fa causa a Deutsche Bank e Capital One sembra essere il primo su Wall Street Italia.

Potrebbero interessarti anche...