UniCredit, addio social: dal 1° giugno chiusi gli account Facebook e Instagram

UniCredit, addio social: dal 1° giugno chiusi gli account Facebook e Instagram
Di questi tempi, sempre più legati al presente e all’immediatezza nelle strategie di comunicazione, la scelta di UniCredit non può che fare notizia. L’istituto bancario italiano ha deciso, dal 1° giugno di quest’anno, di chiudere i suoi account dei social network Facebook, Messenger e Instagram.
L’annuncio, come si vede dalla foto è stato dato direttamente dalla pagina Facebook della banca, nel quale vengono spiegate anche le motivazioni: “Valorizzare i canali digitali proprietari per garantire un dialogo riservato di alta qualità“.

Il precedente
“Prendiamo le questioni di business ed etica molto seriamente e abbiamo interrotto ogni interazione con Facebook perché non riteniamo che Facebook si stia comportando in modo appropriato ed etico. Unicredit come gruppo non sta utilizzando Facebook per ordine del Ceo e non lo utilizzerà fino a quando non avrà un comportamento etico appropriato“.
Parola dell’amministratore delegato Jean Pierre Mustier non più tardi dell’estate scorsa, riferendosi allo scandalo Cambridge Analytica. Non sappiamo se le cose siano strettamente collegate, ma di certo tornano alla mente queste affermazioni.
UniCredit, una nuova strategia? 
Di certo è una scelta curiosa, ma non così inspiegabile e incondivisibile. C’è da domandarsi quanto un istituto come UniCredit utilizzi i social network per comunicare la propria strategia e, in questo modo, può evitare di imbattersi in commenti che, sempre più spesso sui social, portano a una pubblicità negativa.
Sarà interessante capire come cambierà la comunicazione di una delle banche più grandi e importanti d’Italia.
L’articolo UniCredit, addio social: dal 1° giugno chiusi gli account Facebook e Instagram sembra essere il primo su Wall Street Italia.

Potrebbero interessarti anche...