Usa-Cina verso pax commerciale, nuovo incontro a fine febbraio
Nonostante le tensioni degli ultimi giorni, alimentate dal caso Huawei, l’ultimo round di colloqui tra Cina e Stati Uniti sul commercio, appena conclusosi a Washington, ha prodotto “importanti progressi” per la fase attuale e le due parti hanno avuto discussioni “schiette, specifiche e produttive”. E’ quanto riporta una nota della delegazione cinese rilanciata dai media di Pechino, come primo commento ufficiale sull’esito delle trattative.
Sembra dunque andare nella giusta direzione la trattativa tra i due paesi per mettere fine alla guerra commerciale. Per cercare di trovare un’intesa, Pechino, secondo l’agenzia Down Jones, avrebbe proposto di organizzare un altro incontro i due presidenti Donald Trump e Xi Jimping.
Proposta a cui il Presidente degli Stati Uniti ha risposto positivamente.
“Nessun accordo finale sarà fatto finché non incontrerò il mio amico, il Presidente Xi Jimping nel prossimo futuro per discutere e trovare un accordo su alcuni dei punti più difficili” ha scritto Trump in un tweet.
Il Presidente Usa ha poi anche rassicurato:
“non vogliamo lasciare nulla di irrisolto ma tutti i maggiori problemi sono stati già affrontati e speriamo di poterli finire entro il primo marzo, data in cui aumenteranno al 25% i dazi nei confronti della Cina”.
Per ora però a Washington è ancora tutto da definire visto che la delegazione cinese avrebbe portato sul tavolo solo un pacchetto di modeste concessioni, che riguarderebbe soprattutto la promessa di acquistare di più prodotti agricoli ed energetici statunitensi, oltre alla maggiore apertura del paese verso i capitali americani nei settori manifatturiero e finanziario. A Washington ciò non basterebbe visto la richiesta di profonde riforme.
L’articolo Usa-Cina verso pax commerciale, nuovo incontro a fine febbraio sembra essere il primo su Wall Street Italia.

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com